Signore e Signori, ecco l’Aceto di vino bio Ponti

L'Assaggio

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Oggi con la settimanale prova de L’Assaggio, racconteremo di quel condimento che dona un impatto significativo a ciò che cuciniamo, grazie al suo sapore intenso. “Incontreremo”, infatti, nel nostro percorso degustativo, l’aceto di vino bio Ponti.

Nata nel 1787, sulle colline novaresi, l’azienda Ponti percorre una storia che dura da nove generazioni, e, nel tempo, estende la propria produzione, curando e sostenendo una logica bio.

Una scelta naturale e ancora più sostenibile, dedicata ad un’ampia gamma di prodotti, attraverso la raccolta di materie prime selezionate e controllate, coltivate senza l’uso di conservanti ed agenti chimici.

L’aceto di vino rosso bio presenta un gusto fresco ed equilibrato ed un profumo armonico. L’acidità si attesta sul 6%. 20 kcal per 100 ml di prodotto. È ideale per accompagnare verdure crude e cotte, e si rivela l’ingrediente fondamentale nella cucina sia tradizionale che innovativa.

Viene venduto in bottigliette di vetro, contenenti 500 ml di prodotto, al prezzo, nella GDO, che si attesta sui 3,60 €.

La scelta naturale di Ponti propone un prodotto che si aggiudica un meritato 4, in una scala valutativa da 0 a 5.

Ponti raccoglie il “gusto della natura” donandoci l’ingrediente per mille preparazioni, il segreto di tanti chef, in grado di donare quel tocco di personalità in più ai nostri piatti.

Stefania Tessari 

Seguici sui social




Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ