A lezione di buone pratiche a Copenhagen

Un-mondo-come-piace-a-te2.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Il 19 e 20 settembre, nell’ambito della campagna ‘Un mondo come piace a te’, si sono recati a Copenaghen specialisti di urbanistica provenienti da tutta l’Unione europea per mostrare concretamente soluzioni sostenibili.

Hanno partecipato all’iniziativa esperti di Bulgaria, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Lituania, Polonia e Regno Unito. In cooperazione con il Centro danese di architettura e della Confederazione dell’industria danese (DI Energy), partner dell’iniziativa, è stata organizzata la visita di studio ‘Una città come piace a te’ nel corso della quale i partecipanti hanno potuto vedere una serie di opere a basso impatto di emissioni di CO2: da un inceneritore di rifiuti innovativo a un teatro sostenibile, da abitazioni a basso consumo energetico a edifici commerciali e una centrale di raffreddamento urbano.

Connie Hedegaard, commissaria europea dell’Azione per il clima, ha dichiarato: ‘Visto che la popolazione europea tende a stabilirsi sempre più nelle città, ci occorrono soluzioni integrate che garantiscano ai cittadini una buona qualità di vita e riducano le emissioni di biossido di carbonio, l’inquinamento atmosferico, il traffico ecc.

Svariate soluzioni esistono già e mi auguro che la città di Copenaghen, che ha molto da dire su questo argomento, possa essere stata una fonte di ispirazione per le altre città. La campagna ‘Un mondo come piace a te’ riunisce gli specialisti europei di urbanistica e permette loro di scambiare buone pratiche e di estenderle su più ampia scala’.

Alla visita di studio sono stati invitati i più importanti pianificatori urbani e direttori tecnici di alcune città europee nonché responsabili politici e professionisti del settore privato.

Nel 2012, Copenaghen si era aggiudicata il premio ‘Capitale verde europea’ 2014. La città, con il suo progetto di diventare neutrale sul piano delle emissioni di carbonio (essere ‘a 0 emissioni’) entro il 2025, è all’avanguardia per quanto riguarda le soluzioni sostenibili.

 

Seguici sui social








Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ