La Turchia ‘scopre’ l’anguria biologica

anguria%20bio.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

La Turchia è un colosso agricolo, con record mondiali per alcune produzioni (le ciliegie e i fichi per esempio) e posizioni di primissimo piano per molte altre (agrumi, pomodori, ortaggi in serra).

Tuttavia è un Paese in cui l’agricoltura biologica è poco sviluppata rispetto alle enormi potenzialità. Fa per questo piacere apprendere che un agricoltore della zona di Igdir, nella Turchia orientale, ha perfezionato da cinque anni un metodo di coltivazione di cocomeri biologici che da quattro anni vengono esportati in numerosi Paesi, tra cui Russia, Francia e Germania, senza alcun inconveniente di tipo doganale.

Il microclima della zona consente di coltivare questi frutti nel modo più naturale possibile. Il coltivatore ha richiamato l’attenzione sul fatto che i frutti, che hanno un peso compreso tra i 3,5 e i 5 chili, sono prodotti da semi accuratamente selezionati, con processi completamente bio.

L’imprenditore ortofrutticolo inoltre incoraggia fortemente gli altri produttori della zona ad adottare i suoi metodi di produzione biologica, che intende ora applicare ad altri prodotti.

 

Seguici sui social








Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ