Battesimo del primo evento sostenibile in Italia

Logo%20EVentiSostenibili-ICEA_0.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Il congresso regionale della UISP (Unione italiana sport per tutti) dell’Emilia-Romagna è stato il primo evento a ottenere la certificazione Eventi Sostenibili® ICEA. L’evento, sottoposto a verifica da parte di un tecnico ispettore ICEA, ha infatti confermato che l’impegno di UISP Emilia-Romagna si è concretizzato in una serie di azioni e procedure che hanno determinato una effettiva riduzione degli impatti.

L’analisi condotta con il software di valutazione, SES® 5.0, ha classificato l’evento in Classe A, con un livello di sostenibilità pari a 83 punti percentuali. Tutto il materiale in formato elettronico è stato diffuso attraverso una pennetta USB, con una riduzione del 71% del consumo di carta e dei costi di stampa rispetto al precedente congresso. E’ stato promosso il car-pooling attraverso la gestione di una bacheca on-line, gratuita, per organizzare i passaggi: 95 delegati, circa il 46% del totale, sono arrivati al congresso condividendo il viaggio.

Per i pasti sono stati serviti alimenti e bevande a filiera corta ed è stata preferita acqua di rete in caraffa, riducendo i trasporti di merci e valorizzando le produzioni locali. Oltre alla preferenza di gadget riutilizzabili, come la pennetta USB, è stato scelto di supportare le economie dei territori colpiti dal sisma del maggio scorso offrendo ai delegati un trancio di Parmigiano Reggiano di un caseificio terremotato. Sono stati diffusi a tutti i delegati partecipanti strumenti e linee guida su come realizzare in maniera sostenibile eventi sportivi, ricreativi ed associazionistici (Manuale eventi sportivi sostenibili).

‘Il progetto del congresso regionale sostenibile, coerente con i valori ambientali ed etico-sociali da sempre promossi da UISP – dichiara Manuela Claysset, dirigente UISP Emilia-Romagna che ha seguito l’organizzazione dell’evento – è stato mosso da un duplice obiettivo: a breve termine, quello di ridurre l’impronta ambientale dell’evento valorizzandone le ricadute etico-sociali sul territorio e a medio-lungo termine, promuovere all’interno dell’associazione l’adozione di comportamenti e azioni virtuose nell’organizzazione di eventi sportivi e ricreativi’.

 

Seguici sui social








Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ