Cresciuta al SANA la presenza di operatori esteri

La costante crescita del biologico fa bene al SANA, che ha festeggiato la sua trentesima edizione con 52mila mq di superficie espositiva su sette padiglioni, più di 950 prodotti novità e circa 2.000 incontri b2b con buyer in arrivo da 30 Paesi, decine di convegni, +27% per gli appuntamenti dedicati alla formazione di SANA Academy e più di 100 iniziative che hanno coinvolto Bologna.

SANA si è confermato appuntamento di riferimento in Italia per sviluppare contatti commerciali, fare il punto sul settore e trovare linee di indirizzo spendibili per il futuro. Per il pubblico finale SANA ha rappresentato una finestra per conoscere i nuovi trend del mercato e un modo per fare acquisti di qualità.

Suddivisi nelle tre aree Alimentazione biologica, Cura del corpo naturale e bio, Green lifestyle, i sette padiglioni di SANA 2018 hanno proposto alle migliaia di visitatori presenti, con gli stranieri in sicuro aumento, il meglio della produzione biologica e naturale nazionale e una presenza di livello di operatori internazionali. I visitatori professionali esteri sono giunti – assicura una nota della Fiera di Bologna – da 30 Paesi.

Circa 2.000 gli incontri organizzati fra gli operatori stranieri e gli espositori nell’ambito dell’International Buyer Program, il programma di incoming organizzato in collaborazione con ICE e FederBio alla International Buyer Lounge.

Sempre più incisivo l’ambito ‘formazione professionale’, come dimostrano i numeri di SANA Academy.